Piera Da Rin Vidal di Luxol

Quando è cominciata la vostra storia nel mondo dell’occhiale ?
La nostra storia comincia con un occhiale in laminato oro che produciamo artigianalmente. Era il 1969 e il laboratorio era proprio sotto casa, così vicini, l’uno all’altra, che non vi era quasi distinzione tra i due luoghi. L’occhiale si osservava, si toccava, si annusava perché aveva, allora come tuttora, un’accezione prevalentemente fisica: era un manufatto, frutto di un’idea e creato con il lavoro delle mani. Design, ispirazione, brand si sono generati in un secondo momento in maniera empirica, partendo dalla concretezza di un prodotto fatto a regola d’arte.

Da cosa nasce il nome Luxol? Qualche orientamento verso occhiali di lusso?
Il nome LUXOL ci accompagna sin dalla fondazione dell’azienda e da subito voleva simboleggiare i concetti di luce e Sole (LUX e SOL), elementi fortemente legati alla visione magnificamenti espressi dal paesaggio che ospita la nostra attività: il Cadore.

Negli anni avete acquisito notorietà nella capacità di progettare occhiali di gusto e valore, mettendo a disposizione la vostra esperienza a favore dei marchi più importanti del settore. Può indicare quali sono i risultati acquisiti dopo una così lunga esperienza?
L’esperienza fatta in anni di partnership con questi Gruppi internazionali ci ha stimolato a migliorarci giorno per giorno sotto tutti i punti di vista: organizzativo, logistico, tecnologico. I benefici derivanti da questo perfezionamento continuo si sono sempre riversati su tutta la nostra realtà aziendale, contribuendo inoltre alla crescita e al rafforzamento dei brand di proprietà LUXOL. Anche grazie a queste collaborazioni abbiamo appreso che “evolvere significa trovare nuove applicazioni a cose già esistenti”.

La vostra azienda presenterà collezioni con il proprio brand; è una decisione importante : quale impatto avrà sulla vostra strategia di impresa? Sarà un’addizione oppure una diversificazione per esclusione di alcune attività non più interessanti?
Come anticipato nella risposta precedente entrambe le sezioni, private label e own brands, lavorano in sinergia, aumentando i vantaggi reciproci per ambedue le attività. Prevediamo di mantenere anche per il futuro questi due rami aziendali.

Il mercato sta aprendo da anni alle sperimentazioni stilistiche e le vostre nuove collezioni utilizzano materiali diversi e combinati tra loro: ci descriva le anime della collezione NOS e di TEYEM
NOS è la novità assoluta. Nella Collezione Zero NOS (Near Our Soul), che si compone di modelli da vista sia combinati (acetato/metallo) sia in metallo, emergono immediatamente gli elementi che caratterizzano questo brand: sorprendente leggerezza, grazie all’utilizzo di soluzioni innovative che mirano ad ottenere elasticità e comfort, continuità delle linee e delle superfici ad ottenere un prodotto minimale ma che al contempo risulta essere il condensato di 50 anni di esperienza nell’occhialeria. T(eye)M è la linea da Sole che nasce dalla ricerca e dallo studio dei modelli Luxol originali degli anni ‘70, una rivisitazione creativa che accosta l’iconica estetica di quell’epoca a materiali all’avanguardia. Le forme ed i colori caratteristici di quel periodo rivivono una nuova storia nella quale il passato stilistico si fonde con la modernità delle nuove produzioni.