Denis Bellone per J.F.Rey

Come e quando hai scoperto la tua passione per il design di occhiali?
Giovane diplomato in design e arti grafiche, è in qualità di grafico e per un puro caso che mi sono trovato nell’equipe di j.f.rey, dove ho avuto un vero colpo di fulmine! In primo luogo per il lavoro inesauribile intorno a questo oggetto così intimo quale è la montatura, poi per le relazioni con gli industriali, e infine per la filosofia del marchio e la personalità di jean-françois rey. Per il giovane creativo che ero dodici anni fa l’idea di lavorare in un contesto così libero era inconcepibile. E mi sorprende ancora oggi!

Quali sono i punti di forza delle nuove collezioni che lancerete alle prossime fiere?
Ogni collezione è un’opportunità formidabile per nuove sfide creative e tecniche. Per il mido continueremo la nostra esplorazione di nuovi materiali e tecnologie innovative. Utilizzando un laser di ultima generazione abbiamo aperto nuove possibilità creative e supereremo di nuovo i limiti di questa tecnica. Presenteremo inoltre i nuovi acetati, sviluppati esclusivamente per j.f.rey, che presentano originali motivi tessili e un’eccezionale qualità esecutiva.

Tre buone ragioni per scegliere gli occhiali J.F.Rey?
Ai nostri clienti non mancano gli aggettivi per parlare delle nostre montature. Sono innovative, consentono di differenziarsi e sono un modo per “coccolarsi”. Ma più di un concetto, più di uno stile, è la nostra filosofia che lascia il segno. Il design j.f.rey è prima di tutto l’espressione di una ricchezza culturale e di una creatività permanente sulla quale si basa il nostro savoir-faire. Il nostro spirito innovativo e la nostra capacità di creare occhiali di alta gamma fanno sì che ogni modello creato sia un modello unico.

Dove trovi l’ispirazione per disegnare occhiali?
Se l’architettura, il design, la tecnologia e l’arte sono le principali fonti di ispirazione, per i designer j.f.rey qualsiasi cosa è un pretesto creativo. È sufficiente qualche volta guardare un dettaglio o piegare una forma perché nasca un’idea, quasi per errore. L’arte consiste nel fare di un caso un vero modello di occhiale, è lì che risiede il nostro savoir-faire, la nostra cifra stilistica. Per esempio la linea hi-tech (jf2433), con effetti grafici di filtri metallici ispirati all’aeronautica. O, più recentemente, il lavoro eccezionale di fotoincisione di delicati pizzi per le collezioni lace e moonglasses.

Qual è il segreto per creare modelli sempre nuovi?
Invertire le tendenze e proporre nuovi linguaggi artistici per sorprendere e sedurre con ogni collezione: è il nostro campo di gioco preferito. Lavoriamo come un vero laboratorio, che non smette mai di sperimentare nuove tecniche e materiali. I modelli che sviluppiamo utilizzano materiali selezionati per le loro performance e caratteristiche eccezionali, ma qualche volta rappresentano anche un ostacolo in termini di adattabilità al mondo degli occhiali. La nostra capacità di aggirare questi ostacoli si concretizza nell’abbinamento di materiali esclusivi, di strutture, di rilievi e colori sorprendenti. E se questi progetti vedono la luce è anche grazie all’impegno comune dei nostri fornitori e a una grande maestria nella fabbricazione.

Se non fossi un designer di occhiali, cosa faresti?
È una questione che non si è mai posta, perché al di là della mia funzione è una vera passione quella che mi lega all’azienda, che mi spinge a mettermi continuamente in gioco e nutre la mia creatività. I designer dell’ufficio stile j.f.rey beneficiano di una libertà d’azione privilegiata, che fa la forza del brand. Superare i limiti della tecnologia e avere coraggio di essere diversi sono sfide altrettanto emozionanti, che legittimano il nostro forte coinvolgimento nei progetti. Le sinergie tra l’ufficio progettazione, i fornitori partner, gli stabilimenti produttivi e il team di vendita contribuiscono alla qualità dei nostri modelli, e permettono all’azienda di essere un indiscutibile motore sul mercato francese degli occhiali, sempre ghiotto di innovazione. E questo è davvero interessante!